Home-page - Numeri
Presentazione
Sezioni bibliografiche
Comitato scientifico
Contatti e indirizzi
Dépliant e cedola acquisti
Links
20 anni di Semicerchio. Indice 1-34
Norme redazionali e Codice Etico
The Journal
Bibliographical Sections
Advisory Board
Contacts & Address
Saggi e testi online
Poesia angloafricana
Poesia angloindiana
Poesia americana (USA)
Poesia araba
Poesia australiana
Poesia brasiliana
Poesia ceca
Poesia cinese
Poesia classica e medievale
Poesia coreana
Poesia finlandese
Poesia francese
Poesia giapponese
Poesia greca
Poesia inglese
Poesia inglese postcoloniale
Poesia iraniana
Poesia ispano-americana
Poesia italiana
Poesia lituana
Poesia macedone
Poesia portoghese
Poesia russa
Poesia serbo-croata
Poesia olandese
Poesia slovena
Poesia spagnola
Poesia tedesca
Poesia ungherese
Poesia in musica (Canzoni)
Comparatistica & Strumenti
Altre aree linguistiche
Visits since 10 July '98

« indietro

MIA LECOMTE, Al museo delle relazioni interrotte, Faloppio (CO), LietoColle, 2016, pp. 60, € 13,00.

C’è una parola, in questo nuovo libro di Mia Lecomte, che riassume un certo modo di procedere per elencazione ed esposizione, ma che poi indica anche la propensione a sottrarre gli oggetti dalla loro storia, raffreddandoli ancora vivi, quasi per timore di scottature o per urgenza di passare oltre. Questa parola è «collezione», e la troviamo in un testo centrale per l’economia del libro, intitolato Time capsules (capsule del tempo), un contenitore in cui vengono deposti certi oggetti e testimonianze del presente, sotterrati, per essere poi eventualmente ritrovati in epoche future. Questa capsula è, dunque, il museo dei reperti/totem depositari di un clima di separazione e perdita – una crisi famigliare, la fine dell’amore (Carlo Bordini in una nota) –, ma si veda come, qui, le cose non siano totalmente abbandonate alla loro carne perché, dice Lecomte, «soltanto questa nostra morte / vedrà completata la tua collezione» (p. 33). La scrittura si pone, allora, come necessario cammino espiatorio, da percorrere con la penna in forma di vanga o di tutore, un cammino accompagnato da giaculatorie di parole che chiedono forma, prima ancora di arrivare a una eventuale meta. In fondo, lo dice la stessa Lecomte nella nota che accompagna il testo: «i luoghi [...] non sono quelli della scrittura – che avviene sempre altrove – ma quelli dove si è acceso lo spunto, sollecitato da un presunto accadere». Il tempo, come sappiamo, non è solo una dimensione dell’accadere ma anche dello spazio. Spazio/tempo che investe la poesia di una dimensione sospesa tra l’esigenza di raggelare, o rallentare, e il rischio della dispersione, la perdita della ‘cosa’, cioè della parola stessa. La poesia ha dunque la forma di un canto sospeso, di uno zenit, o di un equilibrio, in cui la parola può ancora immaginare che «quel fermo immagine ci coglierà insieme di sorpresa / mentre staremo godendo stretti dell’attimo in eccesso / tu farai in tempo a dire ci si potesse amare qui per sempre / io a dire che un secondo a volte è più che sufficiente» (p. 27).
Resta il fatto che, prima della teca, della vetrina espositiva, intercorre uno spazio sospeso tra un passato prossimo ancora da definire, e un presente assai ambiguo, che forse è anche il tempo delle allucinazioni e dei fantasmi, oltre che del compito e della resa. Gli oggetti, insomma, assumono il peso drammatico degli stessi corpi, di un essere che è non in quanto pensiero, ma carne, sostanza, resistenza a s/fiorire: «Eppure le rose erano tutte bianche / una carezza ancora possibile per noi» (p. 24).

(Sebastiano Aglieco)

¬ top of page


Iniziative
8 dicembre 2019
Semicerchio a "Più libri più liberi"

6 dicembre 2019
Laura Pugno alla Scuola di Semicerchio

5 dicembre 2019
Convegno Compalit a Siena

4 dicembre 2019
Addio a Giuseppe Bevilacqua

29 novembre 2019
Maurizio Maggiani alla Scuola di Semicerchio

8 novembre 2019
Laboratorio di poesia: Valerio Magrelli

12 ottobre 2019
Semicerchio e LinguaFranca al Salon de la Revue di Parigi

27 settembre 2019
Reading della Scuola di Scrittura

25 settembre 2019
Ultimi giorni iscrizioni al Corso di scrittura creativa

20 settembre 2019
Incontro con Jorie Graham per l'uscita di "fast" (Garzanti)

19 giugno 2019
Addio ad Armando Gnisci

31 maggio 2019
I'M SO TIRED OF FLORENCE: READING MINA LOY

12 aprile 2019
Incontro con Marco Di Pasquale

28 marzo 2019
Sconti sul doppio Semicerchio-Ecopoetica 2018

27 marzo 2019
Semicerchio al Convegno di Narrazioni Ecologiche-Firenze

24 marzo 2019
Premio Ceppo: Semicerchio e Guccini a Pistoia

15 marzo 2019
Rosaria Lo Russo legge Sexton

6 febbraio 2019
Incontro sulla traduzione poetica -Siena

25 gennaio 2019
Assemblea sociale e nuovi laboratori

14 dicembre 2018
Incontro con Giorgio Falco

8 dicembre 2018
Semicerchio a "Più Libri Più Liberi" Roma

6 dicembre 2018
Semicerchio issue on MIGRATION AND IDENTITY. Call for papers

16 novembre 2018
"Folla delle vene" di Iacuzzi a Semicerchio

12 ottobre 2018
Inaugurazione XXX Corso di Poesia con Franco Buffoni

7 ottobre 2018
Festa della poesia a Montebeni

30 settembre 2018
Laboratorio pubblico di Alessandro Raveggi a Firenze Libro Aperto

23 settembre 2018
Mina Loy-Una rivoluzionaria nella Firenze dei futuristi -Villa Arrivabene

22 settembre 2018
Le Poete al Caffé Letterario

6 settembre 2018
In scadenza le iscrizioni ai corsi di scrittura creativa 2018-19

5 settembre 2018
Verusca Costenaro a L'Ora blu

9 giugno 2018
Semicerchio al Festival di Poesia di Genova

5 giugno 2018
La liberté d'expression à l'épreuve des langues - Paris

26 maggio 2018
Slam-Poetry al PIM-FEST, Rignano

19 maggio 2018
Lingue e dialetti: PIM-FEST a Rosano

17 maggio 2018
PIM-FEST: il programma

8 maggio 2018
Mia Lecomte a Pistoia

2 maggio 2018
Lezioni sulla canzone

» Archivio
 » Presentazione
 » Programmi in corso
 » Corsi precedenti
 » Statuto associazione
 » Scrittori e poeti
 » Blog
 » Forum
 » Audio e video lezioni
 » Materiali didattici
Editore
Pacini Editore
Distributore
PDE
Semicerchio è pubblicata col patrocinio del Dipartimento di Teoria e Documentazione delle Tradizioni Culturali dell'Università di Siena viale Cittadini 33, 52100 Arezzo, tel. +39-0575.926314, fax +39-0575.926312
web design: Gianni Cicali

Semicerchio, piazza Leopoldo 9, 50134 Firenze - tel./fax +39 055 495398