Home-page - Numeri
Presentazione
Sezioni bibliografiche
Comitato scientifico
Contatti e indirizzi
Dépliant e cedola acquisti
Links
20 anni di Semicerchio. Indice 1-34
Norme redazionali e Codice Etico
The Journal
Bibliographical Sections
Advisory Board
Contacts & Address
Saggi e testi online
Poesia angloafricana
Poesia angloindiana
Poesia americana (USA)
Poesia araba
Poesia australiana
Poesia brasiliana
Poesia ceca
Poesia cinese
Poesia classica e medievale
Poesia coreana
Poesia finlandese
Poesia francese
Poesia giapponese
Poesia greca
Poesia inglese
Poesia inglese postcoloniale
Poesia iraniana
Poesia ispano-americana
Poesia italiana
Poesia lituana
Poesia macedone
Poesia portoghese
Poesia russa
Poesia serbo-croata
Poesia olandese
Poesia slovena
Poesia spagnola
Poesia tedesca
Poesia ungherese
Poesia in musica (Canzoni)
Comparatistica & Strumenti
Altre aree linguistiche
Visits since 10 July '98

« indietro

Our life’s journey bristles with sounds. 
Sounds of silence.
Sounds of loneliness.
Phantoms of unvoiced, ill-formed fears. 
Deafening, hushed interior ringing in the ears.
Mute terror, careering, pounding, roaring though the 
body.

 

Sounds of the journey. 
The crackle of brush.
The even procession along strange paths. 
Dread for the known and the unknown, 
as in a dream,
coagulated groans erupt:
«Living man or shade, Have pity!»

 

As the journey begins
the creator implores the powers of heaven to inspire:
«O Muse, O genius of art, O memory...» 
Music without sound translates into
shapes on the silent pentagram, 
appears as a hologram of silent words 
sung into notes on the string,
transparent, seen, then heard.

 

A composer’s dream:
To have music handed him by the creator of words. 
Dante’s Hell: a composer’s heaven.
Atmospheres of day and night.
Nature’s noises, humanity’s hum and moan. 
Infernal fires and stars of heaven.
The music of the spheres. 

Translated words of il miglior fabbro – 
From Dante to Pinsky,
through visions of Scanlan, n
ewly sung by Morgenstern – 
Realize
A composer’s dream.



The opening music on the page refers to Robert Pinsky’s Canto I, ll. 2-5 : «To tell / about those woods is hard - so tangled and rough/ And savage that thinking of it now, I feel/ The old fear stirring: death is hardly more bitter.» This snippet of the very opening music of the suite is quiet, but terror-ridden with its agitated tremolos, embodying at once the unsettling chromatic intervals associated with my Dante Theme, and the almost palpable fear coursing through the artist’s body. This leads immediately to Dante’s invocation in Canto II, ll. 6-9: «O Muses, O genius of art, O memory whose merit // Has inscribed inwardly those things I saw - / Help me fulfill the perfection of your nature.» Dante’s words are an emotional outpouring, almost song-like, imploring the ancient gods of the arts for the inspiration to tackle such a difficult task. That spontaneous invocation summoned for me song-like, hyper-emotional, deliberately tonal musical phrases. These are but two examples of my ‘translations’ of Dante/Pinsky into music. My written notes refer autobiographically and in a general way to the ease with which I was able to respond musically to the dramatic/poetic situations posed by the two poets, together with the guidance of director Robert Scanlan and the interpretive brilliance of violinist Gil Morgenstern.
 
 
Bruce Saylor ha studiato alla Julliard School di New York e all’Accademia di Santa Cecilia a Roma. Ha composto sinfonie, concerti, musica da camera e canzoni, spesso commissionati e eseguiti da orchestre e ensemble di rilievo a festival musica- li in ogni parte del mondo. Fra le sue composizioni, cui sono andati prestigiosi riconoscimenti, si ricorda Orpheus Descending, ispirata al testo teatrale di Tennessee Wiliams, due pezzi corali in occasione della visita di Papa Giovanni Paolo II a New York nel 1995, musiche per due CD di Jessye Norman e Dante’s Suite for Solo Violin, ispirata all’Inferno di Dante tradotto da Robert Pinsky e eseguita da Gil Morgenstern. Insegna composizione musicale al Queens College della City University di New York.
 
 
Gil Morgenstern, violinista statunitense, ha compiuto i suoi studi musicali alla Juilliard School di New York. Ha suonato in tutto il mondo e a partecipato a numerosi programmi radiofonici e televisivi; i suoi concerti possono essere ascoltati alla National Public Radio. È co-fondatore e condirettore del 9 Circles Chamber Theatre, un’organizzazione dedicata a performance interdisciplinari, in particolare alla relazione fra parola e musica. È direttore e violinista dell’ensemble Broyhill Chamber, specializzato in concerti di musica classica, romantica e contemporanea con strumentazione mista.


DANTE'S VIOLIN

 

 


 


¬ top of page


Iniziative
19 settembre 2024
Biblioteca Lettere Firenze: Mostra copertine Semicerchio e letture primi 70 volumi

21 aprile 2024
Addio ad Anna Maria Volpini

9 dicembre 2023
Semicerchio in dibattito a "Più libri più liberi"

15 ottobre 2023
Semicerchio al Salon de la Revue di Parigi

30 settembre 2023
Il saggio sulla Compagnia delle Poete presentato a Viareggio

11 settembre 2023
Presentazione di Semicerchio sulle traduzioni di Zanzotto

11 settembre 2023
Recensibili 2023

26 giugno 2023
Dante cinese e coreano, Dante spagnolo e francese, Dante disegnato

21 giugno 2023
Tandem. Dialoghi poetici a Bibliotecanova

6 maggio 2023
Blog sulla traduzione

9 gennaio 2023
Addio a Charles Simic

9 dicembre 2022
Semicerchio a "Più libri più liberi", Roma

15 ottobre 2022
Hodoeporica al Salon de la Revue di Parigi

13 maggio 2022
Carteggio Ripellino-Holan su Semicerchio. Roma 13 maggio

26 ottobre 2021
Nuovo premio ai traduttori di "Semicerchio"

16 ottobre 2021
Immaginare Dante. Università di Siena, 21 ottobre

11 ottobre 2021
La Divina Commedia nelle lingue orientali

8 ottobre 2021
Dante: riletture e traduzioni in lingua romanza. Firenze, Institut Français

21 settembre 2021
HODOEPORICA al Festival "Voci lontane Voci sorelle"

11 giugno 2021
Laboratorio Poesia in prosa

4 giugno 2021
Antologie europee di poesia giovane

28 maggio 2021
Le riviste in tempo di pandemia

28 maggio 2021
De Francesco: Laboratorio di traduzione da poesia barocca

21 maggio 2021
Jhumpa Lahiri intervistata da Antonella Francini

11 maggio 2021
Hodoeporica. Presentazione di "Semicerchio" 63 su Youtube

7 maggio 2021
Jorie Graham a dialogo con la sua traduttrice italiana

23 aprile 2021
La poesia di Franco Buffoni in spagnolo

22 marzo 2021
Scuola aperta di Semicerchio aprile-giugno 2021

19 giugno 2020
Poesia russa: incontro finale del Virtual Lab di Semicerchio

1 giugno 2020
Call for papers: Semicerchio 63 "Gli ospiti del caso"

30 aprile 2020
Laboratori digitali della Scuola Semicerchio

» Archivio
 » Presentazione
 » Programmi in corso
 » Corsi precedenti
 » Statuto associazione
 » Scrittori e poeti
 » Blog
 » Forum
 » Audio e video lezioni
 » Materiali didattici
Editore
Pacini Editore
Distributore
PDE
Semicerchio è pubblicata col patrocinio del Dipartimento di Teoria e Documentazione delle Tradizioni Culturali dell'Università di Siena viale Cittadini 33, 52100 Arezzo, tel. +39-0575.926314, fax +39-0575.926312
web design: Gianni Cicali

Semicerchio, piazza Leopoldo 9, 50134 Firenze - tel./fax +39 055 495398