Home-page - Numeri
Presentazione
Sezioni bibliografiche
Comitato scientifico
Contatti e indirizzi
Dépliant e cedola acquisti
Links
20 anni di Semicerchio. Indice 1-34
Norme redazionali e Codice Etico
The Journal
Bibliographical Sections
Advisory Board
Contacts & Address
Saggi e testi online
Poesia angloafricana
Poesia angloindiana
Poesia americana (USA)
Poesia araba
Poesia australiana
Poesia brasiliana
Poesia ceca
Poesia cinese
Poesia classica e medievale
Poesia coreana
Poesia finlandese
Poesia francese
Poesia giapponese
Poesia greca
Poesia inglese
Poesia inglese postcoloniale
Poesia iraniana
Poesia ispano-americana
Poesia italiana
Poesia lituana
Poesia macedone
Poesia portoghese
Poesia russa
Poesia serbo-croata
Poesia olandese
Poesia slovena
Poesia spagnola
Poesia tedesca
Poesia ungherese
Poesia in musica (Canzoni)
Comparatistica & Strumenti
Altre aree linguistiche
Visits since 10 July '98

« indietro

JUANA ROSA PITA, Cantar de isla, Selección y prólogo de Virgilio López Lemus, La Habana, Letras Cubanas 2003, pp. 165.

Quarantadue anni fa la poetessa cubana Juana Rosa Pita (1939) partiva da Cuba alla volta di Miami: iniziava così la sua storia di esilio e poesia, perché da quel momento lei lanciò la sua sfida poetica alla storia. Cantar de isla è la prima antologia della sua opera poetica e, contemporaneamente, un primo importante riconoscimento in patria. La poesia ha consentito dunque all’autrice quell’accesso al mare di Cuba e all’isola stessa, che lei ha sognato e cantato in questi lunghi anni d’esilio. Il curatore dell’antologia, il poeta e critico letterario cubano Virgilio López, celebra questo ritorno, sottolineando che Cantar de isla è un rituale dell’amore dove Juana Rosa Pita riesce a tessere i sentimenti con le emozioni, l’incanto con il disincanto, l’ironia con l’umorismo, ma sempre con la bussola rivolta all’orizzonte delle origini, della patria d’origine. Si distaccano, in questa raccolta, le poesie contenute nei quattro libri che sono i punti cardinali della poesia di Juana Rosa Pita: El arca de los sueños (1978), Viajes de Penèlope (1980), Plaza sitiada (1987) e Tela de concierto (1999). Dall’iniziale ricerca di un proprio linguaggio per situarsi nella poesia come soggetto, l’autrice prosegue il suo cammino nell’universo femminile attraverso Penelope e la tela dei suoi sogni e desideri per sfociare con Tela de concierto nel più maturo sguardo di chi, nell’essenzialità e pienezza della solitudine, trova la propria isola, senza frontiere né limiti geografici e culturali. Juana Rosa Pita ha costruito con i suoi versi un universo personale di vitale importanza nel panorama della poesia cubana contemporanea. La sua forza espressiva risiede nella tela di segreta bellezza della sua poesia perché lei, come Penelope, che vive nei suoi versi, è una tessitrice ciclica, padrona del verso e custode del segreto divenire della poesia. Cantar de isla è un viaggio alla ricerca del paradiso perduto. Tra i motivi più ricorrenti della sua ‘traversata’ poetica troviamo anche il mito, che costituisce per la poetessa una fonte storica più puntuale del dato positivo. In opposizione alla presunta obiettività dei libri di storia, la verità mitica rivela, ai suoi e ai nostri occhi, il lato nascosto e segreto delle cose, ciò che gli storiografi dimenticano, sottovalutano o non dicono. Essendo insoddisfatta della storia ufficiale, Juana Rosa Pita la riscrive attraverso la poesia che, come lei stessa dice, è l’altra storia, la creazione infinita che rivela il vero senso delle cose dietro il caos apparente. «Con la poesia di Pita ci troviamo di fronte a una delle più significative poetiche contemporanee che ha deciso di stabilirsi nell’ambito del mito, vale a dire, adottare come propria una prospettiva mitologica che arresti e sovverta quest’epoca che di preferenza è scientifica e tecnologica », diceva Jesús J. Barquet nella prefazione a Los viajes de Penélope, settima raccolta dell’autrice, pubblicata a Miami nel 1980. Cantar de isla è scritto con le vene e mi piace proporvelo così per scambiarci ossigeno e scorrere nel corpo della poesia latinoamericana con l’energia e la grazia dei suoi versi.
Brigidina Gentile

¬ top of page


Iniziative
5 dicembre 2019
Convegno Compalit a Siena

12 ottobre 2019
Semicerchio e LinguaFranca al Salon de la Revue di Parigi

27 settembre 2019
Reading della Scuola di Scrittura

25 settembre 2019
Ultimi giorni iscrizioni al Corso di scrittura creativa

20 settembre 2019
Incontro con Jorie Graham per l'uscita di "fast" (Garzanti)

19 giugno 2019
Addio ad Armando Gnisci

31 maggio 2019
I'M SO TIRED OF FLORENCE: READING MINA LOY

12 aprile 2019
Incontro con Marco Di Pasquale

28 marzo 2019
Sconti sul doppio Semicerchio-Ecopoetica 2018

27 marzo 2019
Semicerchio al Convegno di Narrazioni Ecologiche-Firenze

24 marzo 2019
Premio Ceppo: Semicerchio e Guccini a Pistoia

15 marzo 2019
Rosaria Lo Russo legge Sexton

6 febbraio 2019
Incontro sulla traduzione poetica -Siena

25 gennaio 2019
Assemblea sociale e nuovi laboratori

14 dicembre 2018
Incontro con Giorgio Falco

8 dicembre 2018
Semicerchio a "Più Libri Più Liberi" Roma

6 dicembre 2018
Semicerchio issue on MIGRATION AND IDENTITY. Call for papers

16 novembre 2018
"Folla delle vene" di Iacuzzi a Semicerchio

12 ottobre 2018
Inaugurazione XXX Corso di Poesia con Franco Buffoni

7 ottobre 2018
Festa della poesia a Montebeni

30 settembre 2018
Laboratorio pubblico di Alessandro Raveggi a Firenze Libro Aperto

23 settembre 2018
Mina Loy-Una rivoluzionaria nella Firenze dei futuristi -Villa Arrivabene

22 settembre 2018
Le Poete al Caffé Letterario

6 settembre 2018
In scadenza le iscrizioni ai corsi di scrittura creativa 2018-19

5 settembre 2018
Verusca Costenaro a L'Ora blu

18 giugno 2018
Libri recensibili per luglio 2018

9 giugno 2018
Semicerchio al Festival di Poesia di Genova

5 giugno 2018
La liberté d'expression à l'épreuve des langues - Paris

26 maggio 2018
Slam-Poetry al PIM-FEST, Rignano

19 maggio 2018
Lingue e dialetti: PIM-FEST a Rosano

17 maggio 2018
PIM-FEST: il programma

8 maggio 2018
Mia Lecomte a Pistoia

4 maggio 2018
Incontro con Stefano Carrai

2 maggio 2018
Lezioni sulla canzone

9 aprile 2018
Scaffai: "Letteratura e Ecologia" al Vieusseux

7 aprile 2018
Reading di poesia guidato da Caterina Bigazzi

5 aprile 2018
Incontro con Eraldo Affinati

3 marzo 2018
La poesia dei nuovi italiani. Con Barbara Serdakowski, in ricordo di Hasan

2 marzo 2018
Incontro con Grazia Verasani - annullato

27 febbraio 2018
Ceppo Internazionale ad André Ughetto - Firenze 27/2 ore 16

2 febbraio 2018
Ricordo di Hasan Atiya al-Nassar-Firenze

23 gennaio 2018
Mostra riviste poesia - Firenze Marucelliana

25 dicembre 2017
Addio ad Hasan Atiya al-Nassar

15 dicembre 2017
Antonella Anedda alla scuola di "Semicerchio"

» Archivio
 » Presentazione
 » Programmi in corso
 » Corsi precedenti
 » Statuto associazione
 » Scrittori e poeti
 » Blog
 » Forum
 » Audio e video lezioni
 » Materiali didattici
Editore
Pacini Editore
Distributore
PDE
Semicerchio è pubblicata col patrocinio del Dipartimento di Teoria e Documentazione delle Tradizioni Culturali dell'Università di Siena viale Cittadini 33, 52100 Arezzo, tel. +39-0575.926314, fax +39-0575.926312
web design: Gianni Cicali

Semicerchio, piazza Leopoldo 9, 50134 Firenze - tel./fax +39 055 495398