Home-page - Numeri
Presentazione
Sezioni bibliografiche
Comitato scientifico
Contatti e indirizzi
Dépliant e cedola acquisti
Links
20 anni di Semicerchio. Indice 1-34
Norme redazionali e Codice Etico
The Journal
Bibliographical Sections
Advisory Board
Contacts & Address
Saggi e testi online
Poesia angloafricana
Poesia angloindiana
Poesia americana (USA)
Poesia araba
Poesia australiana
Poesia brasiliana
Poesia ceca
Poesia cinese
Poesia classica e medievale
Poesia coreana
Poesia finlandese
Poesia francese
Poesia giapponese
Poesia greca
Poesia inglese
Poesia inglese postcoloniale
Poesia iraniana
Poesia ispano-americana
Poesia italiana
Poesia lituana
Poesia macedone
Poesia portoghese
Poesia russa
Poesia serbo-croata
Poesia olandese
Poesia slovena
Poesia spagnola
Poesia tedesca
Poesia ungherese
Poesia in musica (Canzoni)
Comparatistica & Strumenti
Altre aree linguistiche
Visits since 10 July '98

« indietro

Semicerchio XXXVII (2007/02) La forma chiusa. Poesia dal carcere. pp. 65-66

 


(da ridefinizione)

 


(dalla sezione vengono)

in mezzo agli altri mi guardo intorno a scatti tubando masticando una gomma la bocca resta sempre leggermente aperta gli occhi appena sgranati i miei pensieri scorrono veloci e si focalizzano su alcuni elementi di fondo del percorso introspettivo chi è il penultimo in classifica del campionato di serie b e perchè maria de filippi sembra un uomo quando parla tubo ancora scuoto le ali dietro lo zaino il corpo docente sta affrontando l’estetica della nuova collezione di Roberto Cavalli un membro del corpo sta mostrando ad un altro la prova leopardata dell’esistenza del gusto ci sono invasioni in fila per l’imbarco ora tutti si muovono a scatti scuotono le ali ondeggiano aspettano credono

 

*
eri nel sottoscala seduta alla scrivania ti nutro e sorridi come una bambina come un animale la lampada è spenta solo un triangolo di luce obliqua proveniente dall’esterno mi permette di raggiungerti la bocca mi guardi senza (saper) parlare sei contenta perchè hai fame e sono io a darti la pappa lo sapevi che dovevamo andare che ci aspettavano in macchina che non si poteva restare a casa ma per questo dipendevi dal mio cibo eri tornata indietro e non capivi che in realtà io ero già partito avrei voluto dirti dove mi trovavo che forse sono dietro lo sportello dell’armadio ma non ne sono certo dallo spiraglio mi si dice di guardare ci siamo noi
di fronte alla scodella nella penombra


*
da quando l’hanno portata anche se nessuno è in casa permane nel vaso con gli aculei sulla sfera verde attraversa la luce obliqua si mischia ai soprammobili compie azioni di cui non siamo al corrente va contro le cose fanno in modo che ci chiediamo se lo svenimento è una prova generale della morte se la scatola c’è ancora quando mi giro e noi stessi dall’altra parte a sentire l’odore della gente che passa nel corridoio prima della partenza a socchiudere le ciglia di fronte al mare dietro la porta viste da dentro come le ali degli insetti a guardare le sfere di placenta trasparente dietro lo schermo se è poi vero che quello seduto accanto si ricorda sempre di respirare se tutto per lui è una relazione lineare e se c’è davvero qualcuno al di là dello schienale nel telefono dietro allo sportello e dentro l’armadio nel sottoscala tra le dune che aspetta di mangiare

 

(dalla sezione lavoro di emersione)

quando ero piccolo la domenica mattina facevamo la passeggiata a un certo punto io e mio padre mentre gli altri continuavano a passeggiare ci infilavamo per almeno uníora in una libreria del cazzo di quelle del lungomare comprando roba improbabile spesso edizioni a mille lire di classici della letteratura cíera un libro che per anni non è mai stato venduto una bibbia illustrata dai masai mi ricordo che era grande e coloratissimo questa immagine è per me fonte di dolore

 

*
ma altrove il sole giallo della sera poteva accadere che mi dicessi andiamo a casa sarebbe stato di estate è un agglomerazione di liquidi un insieme parietale di pelle e gomma che può non aver luogo ci sono partenze

*
ancora discendendo si immette giù per il tubo una clessidra di vene e la sacca che potrebbe contenere tutti ma prima è necessario liberare i fatti dalle cause sta guardando il paesaggio dal treno in galleria somiglia alla polvere come se fosse possibile tornare nel vano scale bianco sul pianerottolo vuoto passavamo dal parco premevamo l’interruttore l’ingresso di finto legno illuminato a timer un lavoro di emersione

 

*
gli dicono che non è niente il pallone raffaele ha preso il largo e non c’è (stato) modo di evitarlo la sfera gialla si allontana dietro gli scogli per lui questa partenza resta più tardi scompariva rotolando nel mare lo hanno recuperato con una barca ma non era lo stesso era più grande e a spicchi colorati

 

*
viene aperto l’armadio nella penombra la valigia più in basso come un animale le finestre di ovatta la ventola più forte càpita che dimentichi di respirare allora passeggia dalla camera al parco non hanno tolto la foto segnaletica di vermeer se fosse la valigia a contenere realtà un accrescimento dalla sacca bianca e trasparente ma eravamo troppo occupati a cercare

 

*
aveva il tuo stesso volto quando ero partito correndo da una parte all’altra del parco per abbracciarti avevo proseguito fin verso la strada dopo quella figura che non era te facendo finta di non essermi sbagliato era strano in effetti che tu fossi già tornato poi si giocava con le macchine di plastica si andava dal parco al selciato dal salice al garage dal vano scale all’ingresso e poi giù per il tubo nella valigia ci chiedono


¬ top of page


Iniziative
18 giugno 2018
Libri recensibili per luglio 2018

9 giugno 2018
Semicerchio al Festival di Poesia di Genova

5 giugno 2018
La liberté d'expression à l'épreuve des langues - Paris

26 maggio 2018
Slam-Poetry al PIM-FEST, Rignano

19 maggio 2018
Lingue e dialetti: PIM-FEST a Rosano

17 maggio 2018
PIM-FEST: il programma

8 maggio 2018
Mia Lecomte a Pistoia

4 maggio 2018
Incontro con Stefano Carrai

2 maggio 2018
Lezioni sulla canzone

9 aprile 2018
Scaffai: "Letteratura e Ecologia" al Vieusseux

7 aprile 2018
Reading di poesia guidato da Caterina Bigazzi

5 aprile 2018
Incontro con Eraldo Affinati

3 marzo 2018
La poesia dei nuovi italiani. Con Barbara Serdakowski, in ricordo di Hasan

2 marzo 2018
Incontro con Grazia Verasani - annullato

27 febbraio 2018
Ceppo Internazionale ad André Ughetto - Firenze 27/2 ore 16

2 febbraio 2018
Ricordo di Hasan Atiya al-Nassar-Firenze

23 gennaio 2018
Mostra riviste poesia - Firenze Marucelliana

25 dicembre 2017
Addio ad Hasan Atiya al-Nassar

15 dicembre 2017
Antonella Anedda alla scuola di "Semicerchio"

8 dicembre 2017
Semicerchio a Più Libri più Liberi

30 settembre 2017
Lettura per i 30 anni di Semicerchio

1 settembre 2017
Iscrizioni Scuola di scrittura creativa

30 agosto 2017
Festival di Poesia "Voci lontane voci sorelle" - Firenze, 30/8-6/10

25 maggio 2017
In memoria di Max Chiamenti

10 marzo 2017
La Compagnia delle poete alla scuola di Semicerchio

1 marzo 2017
30 anni di SC: lectio di Jesper Svenbro a Siena

28 febbraio 2017
30 anni di SC: dibattito sulla post-poesia a Siena

11 febbraio 2017
Ricordo di Gabriella Maleti

10 febbraio 2017
Maurizio Cucchi alla Scuola di Semicerchio

31 gennaio 2017
Volumi in recensione 2017: call for reviews

27 gennaio 2017
Antonio Moresco alla Scuola di Semicerchio

24 dicembre 2016
Bando del Premio di poesia Achmadoulina

10 dicembre 2016
Semicerchio su Bob Dylan alla Fiera di Roma

9 dicembre 2016
Incontro con Stefano Dal Bianco

25 novembre 2016
Letteratura e cinema: incontro con Massimo Gaudioso

18 novembre 2016
Incontro con Wu Ming 2 alla Scuola di Scrittura Creativa

1 novembre 2016
Addio a Remo Ceserani

13 ottobre 2016
Il Nobel per la letteratura a Bob Dylan

9 settembre 2016
Presentazione di "The Mechanic Reader" a Venezia

1 luglio 2016
La poesia italiana in prospettiva plurilingue - Paris 1 luglio 2016

10 giugno 2016
Lettura della Scuola Semicerchio alle Oblate

22 aprile 2016
Corso di sceneggiatura di film letterari

18 aprile 2016
Incontri e Agguati. Per Milo De Angelis

25 febbraio 2016
Incontro con SERGEJ ZAV’JALOV - Premio Bigongiari

11 dicembre 2015
Incontro con Nicola Lagioia

4 dicembre 2015
Incontro col narratore Giorgio Vasta

27 novembre 2015
Incontro con Alessandro Fo

13 novembre 2015
Incontro con Sauro Albisani

24 settembre 2015
La Cucina Poetica di Semicerchio a Siena

22 maggio 2014
25 anni di Scuola di Scrittura Creativa - i video

» Archivio
 » Presentazione
 » Programmi in corso
 » Corsi precedenti
 » Statuto associazione
 » Scrittori e poeti
 » Blog
 » Forum
 » Audio e video lezioni
 » Materiali didattici
Editore
Pacini Editore
Distributore
PDE
Semicerchio è pubblicata col patrocinio del Dipartimento di Teoria e Documentazione delle Tradizioni Culturali dell'Università di Siena viale Cittadini 33, 52100 Arezzo, tel. +39-0575.926314, fax +39-0575.926312
web design: Gianni Cicali

Semicerchio, piazza Leopoldo 9, 50134 Firenze - tel./fax +39 055 495398